Bio-Feedback Elettromiografico

Il biofeedback elettromiografico (BFB-EMG) è uno strumento utilizzato in riabilitazione per migliorare il controllo dell'attività muscolare.
BFB elettromiografico all'operaIl BFB è stato definito come quel sistema che permette all'individuo di venire a conoscenza di eventi interni (tensione muscolare, battito cardiaco, temperatura, ecc.) tramite informazioni sensoriali, cioè visive e/o acustiche. Negli anni 20 e 30 alcuni ricercatori dimostrarono che si può registrare l'attività elettrica di un muscolo con degli elettrodi e che tali risposte elettriche corrispondono all’attività del muscolo stesso.
In riabilitazione, il BFB-EMG permette al paziente di conoscere e controllare l'entità dell'attività di un gruppo muscolare grazie ad elettrodi che ne registrano l'attività elettrica e che, contemporaneamente, la trasformano in segnali visivi e acustici (feedback).
Per questo motivo nel nostro presidio tale metodica viene frequentemente applicata all'esercizio terapeutico poiché tramite i segnali emessi dall'apparecchio di BFB-EMG il paziente può aumentare, ridurre o modulare l'attivazione muscolare in tempo reale durante la seduta.
Durante le sedute di addestramento i pazienti sono seguiti da un terapista qualificato all’utilizzo di questa tecnica, i cui suggerimenti si sommano ai segnali dell'apparecchio stesso.
In tale modo il paziente è stimolato sotto vari aspetti e diviene consapevole del proprio lavoro durante la seduta giacché ogni modifica del suo comportamento produrrà una variazione del segnale (feedback) di ritorno; il paziente stabilisce così una sorta di dialogo con se stesso ed è spronato a migliorarsi.
L'addestramento con il BFB-EMG non è una tecnica applicabile in modo identico a tutti i pazienti, ogni paziente presenta una difficoltà diversa da un altro e una sua psicologia particolare: lavorando di volta in volta sui parametri dell’allenamento il terapeuta otterrà il miglior risultato possibile.
Presso il centro è eseguita una registrazione dei paramenti dell'esercizio con BFB-EMG e una registrazione delle sedute che è portata nella cartella clinica informatizzata del paziente.
Nel Centro il BFG-EMG viene utilizzato per la riabilitazione dei seguenti gruppi di patologie:

  • ipotonotrofie da non uso;
  • trattamento postoperatorio dei muscoli ipotrofici;
  • rinforzo muscolare nelle sindromi dolorose di spalla, gonartrosi, coxartrosi;
  • esercizio terapeutico nelle lesioni nervose periferiche e centrali